[THE ORIGINALS] Colin Woodell parla della storia gay nata sotto di una cattiva stella in TO

colin-woodell-10bSono passate alcune settimane da quando il vampiro gay Josh (Steven Krueger) in The Originals ha scoperto che il ragazzo con cui flirtava online era il licantropo gay Aiden (Colin Woodell). E questo, nel mondo dello spin off di The Vampire Diaries, è una sorta di grande “no”.

Vedete, vampiri e licantropi non si suppone vadano d’accordo, figuriamoci uscire insieme, ma Josh e Aiden stanno portando avanti una relazione che possiamo solo sperare vada oltre un drink in un bar. Qualcuno ha pensato a Romeo e Giulietta?

Finora i due non hanno avuto molte occasioni per conoscersi. Stavano combattendo le streghe e altre forze cattive. Ma, da quando abbiamo parlato con Krueger all’inizio di quest’anno, non vedevamo l’ora di sederci con Woodell, che si è unito alla serie in questa stagione, per parlare della nuova relazione con Josh, di che cosa vedremo andando avanti e di come, il nativo di San Francisco, ha sempre avuto persone gay nella sua vita.

colin-woodell-01

The Backlot: allora, quando hai deciso di intraprendere la carriera di attore, un licantropo gay era sulla tua lista di cose da fare, giusto?
Colin Woodell: [ride] No. Affatto, in realtà. Vengo dal teatro così non ti vedi mai realmente fare le cose che vedi dappertutto. È sempre quel ruolo avvincente e oscuro che ti immagini di recitare. Ma ho fatto l’audizione per The Vampire Diaries diverse volte e ho davvero apprezzato molto l’ufficio casting. Sembravano avere una buona risposta per me. Così l’ho visto accadere, ma non ci pensi mai molto prima che accada. Se accade, benissimo. Altrimenti, così è.

The Backlot: Sapevi che sarebbe stato un personaggio gay e che sarebbe stato un licantropo? La storia con Josh, tutto?
CW: Sì.

The Backlot: Come è lavorare con Steven?
CW: È sempre affascinante quando sei un nuovo personaggio in uno show già strutturato e cerchi in qualche modo di inserirti e conoscere tutti. Solo una persona riesce davvero a farti sentire a tuo agio e a farti conoscere gli altri. E Steven credo conoscesse la situazione in cui eravamo e dove la storia ci avrebbe portati, così mi ha totalmente preso sotto la sua ala protettiva e mi ha portato in giro presentandomi tutti. Ed era una cosa necessaria perché ero intimidito e in qualche modo impaurito da tutta la situazione. Mi ha fatto sentire molto a mio agio. E, più conosci qualcuno più è facile in generale comportarti con lui. Così era davvero necessario ma per lui è stato anche davvero bello fare questo per me.

colin-woodell-04

The Backlot: Hai detto che la situazione ti spaventava. Intendi l’essere nello show in generale o era per il ruolo o…?
CW: Sapevo quanto bene era andato lo show nella prima stagione ed è facile farsi delle aspettative che si rivelano molto più difficili rispetto alla realtà. Sono un attore, quindi la mia mente mi gioca degli scherzi, inoltre tendo spesso a sopravvalutare le cose. Quindi, sì, ero un po’ spaventato e sentivo davvero il bisogno di impressionare. Questa non è sempre la cosa più giusta da fare o da dire. Ma penso che non ci si renda conto che tutti sono qui per raccontare una storia e siamo tutti nella stessa barca.

The Backlot: Attualmente in TV siamo ad un punto dove ci sono personaggi gay ovunque e le voci contrarie sembrano aver perso molto del loro volume. Hai pensato molto al fatto che Aiden era un personaggio gay procedendo con la storia?
CW: Sì. Mi è passato per la mente e quando ho ottenuto la parte ho pensato ‘ok, questa è un davvero una grande opportunità per fare qualcosa.’ Crescendo ho avuto tanti amici che hanno sicuramente avuto a che fare con questo argomento e avevano troppa paura di svelare chi erano per davvero e penso che la televisione e il cinema siano i mezzi migliori per chiunque per raggiungere soprattutto un pubblico più giovane. Credo che questo sia il modo migliore per far si che le persone inizino a credere e a sentirsi bene con chi sono. Così l’ho presa in questo modo. Quando sono arrivato nello show, Michael Narducci, che è uno degli scrittori di testa, mi ha voluto ribadire che questo interesse amoroso non è in alcun modo legato al genere di queste due persone. Si tratta delle fazioni da cui provengono e chi sono veramente, la loro specie più di ogni altra cosa. Così fin dal principio, mi è stato detto ‘non ti preoccupare del fatto che si tratta di una relazione omosessuale. Non ha così tanta importanza,’ E’ più uno scenario in stile Romeo e Giulietta, dove c’è molto in gioco e cose brutte potrebbero accadere, non a causa di due ragazzi che stanno insieme, ma a causa dell’essere uno un lupo mannaro, e uno un vampiro.

colin-woodell-10b

The Backlot: Né Josh né Aiden sono stati portati nello show per fagli fare coming out. Li abbiamo già incontrati come avversari nella lotta.
CW: No. Non ce né bisogno. Ciò che è bello di questo show è che torna indietro nel tempo e fa capire allo spettatore quello che è successo a queste persone prima che li incontrassimo. Questo potrebbe accadere negli episodi a venire, ma non ha importanza, che è la parte migliore. È fantastico.

The Backlot: Cosa credi che ci sia alla radice della loro attrazione l’uno per l’altro e cosa vedremo nei prossimi episodi?
CW: Beh, vedrete molto di più e sono molto, molto entusiasta per questo. Si vuole sempre ciò che non si può avere. E questo è ciò che alimenta la nostra attrazione reciproca, Josh è così off limits per me e lo sono anch’io per lui. Abbiamo anche le nostre priorità e i nostri ordini del giorno differenti, e ci piace anche il fatto che proveniamo da mondi completamente diversi. Abbiamo così tanto in comune ed è una cosa davvero impressionante perché, sì, è molto scandaloso. Penso che quando la posta in gioco è molto alta, l’interesse amoroso diventa molto più passionale.

The Backlot: Beh, c’è qualcosa di sexy nel tenere tutto segreto e tutto il resto.
CW: Oh, assolutamente.

colin-woodell-06

The Backlot: Ora lo sappiamo tutti, quando si frequenta qualcuno aiuta avere un amico del cuore a cui appoggiarsi. Josh ha Davina (Danielle Campbell), ma Aiden ha una Davina nella sua vita?
CW: No. Non che ne sia a conoscenza. Potrebbe accadere in futuro, ma penso che Davina potrebbe quasi essere quella persona. Sappiamo che Jackson è quasi come uno zio per Aiden, se non come un fratello, quindi sarà molto premuroso nei confronti di Aiden, della persona che è e delle scelte che fa, e questo è qualcosa, ma non ci sarà alcuna controparte femminile che sarà sempre lì per Aiden.

The Backlot: E’ un cast abbastanza grande. C’è qualcuno con cui non hai ancora avuto scene in comune e con cui vorresti lavorare?
CW: Beh, ho girato scene con tutti. Ma ci sono sicuramente degli attori con sui ho fatto solo un paio di scene. Joseph, nella prima parte ho avuto una scena con lui ed è stata una scena molto seria. Ma quel ragazzo porta una tale intensità e concentrazione sul set e rende tutti, non solo gli attori, non solo gli scrittori, non solo i direttori, ma tutta la crew davvero focalizzata, e una tale professionalità non si può vedere in nessun altro luogo. Senti la necessità di raccontare questa storia ed è impressionante perché ci tiene così tanto da far sì che ci tenga anche tu. Ho avuto solo una scena anche con Leah Pipes e lei è la donna più affascinante e alla mano. Il suo personaggio, Cami è anche l’unico essere umano, lei è così reale e sa chi è. E’ quasi come un santuario per lo show, perché abbiamo bisogno di qualcuno di reale. E’ anche divertente ed è in grado di far ridere la gente fino al momento delle riprese. Lei è molto divertente, molto, molto diversa. E sì, ci piacerebbe fare più scene insieme.

colin-woodell-03

The Backlot: Nella tua vita reale, sei romantico?
CW: Assolutamente sì e non ho alcuna vergogna ad ammetterlo. Credo che la cavalleria non è e non dovrebbe essere morta. Sono stato cresciuto da mia madre e mio padre per essere davvero un gentiluomo. Credo anche che l’amore richieda del tempo, ci vuole tempo per conoscere qualcuno e forse questo lo potrai considerare essere un gentiluomo, ma onestamente credo che se vuoi far funzionare le cose con qualcuno, devi dargli molto tempo, serve il dialogo e la volontà di conoscere qualcuno. Quindi credo che mi si possa definire una persona romantica, ma sì, non corro troppo con nessuna persona che incontro.

The Backlot: Sei cresciuto a San Francisco, città nota per avere un notevole numero di persone gay. Possiamo affermare che i ragazzi gay sono stati parte della tua vita fin dalla tenera età?
CW: Da sempre. Ed è così che sono stato cresciuto. Non è bianco o nero onestamente. Ed è sempre stato così, ho sempre accettato chiunque, ovunque si trovino, ed è per questo che sono molto fortunato ad essere stato cresciuto in questo modo perché rende tutto molto più facile.

The Backlot: Dal momento che hai esperienza teatrale, c’è nella tua lista dei desideri uno spettacolo in cui vorresti recitare prima o poi nella tua vita?
CW: Oh, Dio. La gente mi odierà per averlo detto, è senza dubbio il ruolo di Marlon Brando e di nessun altro, ma mi piacerebbe tantissimo interpretare Stanley [nello spettacolo di Tennessee Williams “Un tram che si chiama Desiderio”]. Voglio dire, perché no, giusto? Tennessee Williams è il mio autore teatrale preferito di tutti i tempi. Mi piace anche Sam Shepard e mi piacerebbe recitare in “True West”. Penso che sia uno dei migliori spettacoli di sempre. Sono un grande appassionato del genere drammatico.

The Backlot: Cosa hai sentito dai social media da quando sei apparso nello show?
CW: Sento sempre ”Jaiden”. Devi shippare il nome. Ma sì, tutti sono così accoglienti. Voglio dire, è stata la parte migliore di tutto questo. Ho preso parte ad altri show in passato, ma questo in questione ha una così forte presenza sui social media ed è una cosa davvero meravigliosa perché sono stato un po’ sopraffatto da quanto bene sono stato ricevuto e quanto splendidamente mi hanno fatto sentire. Penso che sia una cosa bellissima quando le persone ti fanno i complimenti, ma penso anche che può essere una cosa pericolosa quando non gli piaci. Quindi è una cosa da prendere con cautela e devi far si che non ti dia alla testa. Ma è stato fantastico vedere le persone, perché amano Josh. E’ il cucciolo del nostro show. Sono anche preoccupati che Aiden possa ferirlo ed è molto, molto bello da vedere perché la gente ha veramente molto a cuore questi personaggi.

Fonte.

TRADUZIONE A CURA DI AURORA E MARI

    Contrassegna il permalink.

    Lascia una risposta