[THE ORIGINALS] – INSIDE 4X11 – A Spirit Here That Won’t Be Broken

E infine ecco anche l’INSIDE dell’episodio di stanotte, sentiamo qualche anticipazione direttamente dal produttore esecutivo Michael Narducci!

Attenzione spoilers…transcript di seguito…

Kol: Davina!
Davina: Kol?
Michael Narducci: L’episodio 4×11 è intitolato “A Spirit Here That Won’t Be Broken“. E’ la storia del Vuoto, che sappiamo non può essere uccisa.
Kol: Liberala o ti farò a pezzi!
Vuoto: Non lo farei fossi in te. Ormai siamo collegate.
Michael Narducci: Davina Claire è stata riportata in vita e, come abbiamo visto nella scorsa puntata, si è ritrovata faccia a faccia con l’uomo che ama, Kol Mikaelson. E ora Kol deve fare una scelta.
Vuoto: Se vuoi tenerla al sicuro… allora appartieni a me.
Michael Narducci: Kol si rende conto di avere le spalle al muro. Se vuole proteggere Davina, dovrà aiutare il Vuoto, e questo lo costringerebbe a tradire la sua famiglia.
Freya: Nonostante l’incantesimo che ho fatto, l’integrità stessa del ciondolo è instabile. Non riuscirà a contenere l’anima di Elijah ancora per molto. Dobbiamo trovare il modo per resuscitarlo stanotte o rischiamo di perderlo per sempre.
Michael Narducci: Hayley e Freya vanno in missione insieme nella casa del diavolo, dove affronteranno la strega più potente mai vista prima nel nostro show. E’ una creatura in grado di entrare nelle loro menti, di mostrare le loro più grandi paure e sia Hayley che Freya dovranno affrontare queste paure se vorranno vincere.
Marcel: Ehi, ehi, non hai mica intenzione di entrare lì dentro da sola, vero?
Rebekah: E perché no? Per quanto ne sappia l’unica persona in grado di uccidermi è bloccata qui fuori.
Michael Narducci: Rebekah e Marcel si ritrovano nell’imbarazzante posizione di dover collaborare per trovare un modo per eliminare i punti di forza del Vuoto. E il fatto è che dovranno affrontare la persona che sta proteggendo il Vuoto: Kol.
Davina: Non puoi tradire la tua famiglia.
Kol: Diciamo che è la mia specialità.

Traduzione a cura di Petrova_Fire

    Contrassegna il permalink.

    Lascia una risposta