Sebastian Roché

Biografia e vita privata

Di origini francesi e scozzesi, Sebastian Roché è nato a Parigi il 4 agosto 1964. Ha trascorso sei anni della sua vita da adolescente su una barca a vela viaggiando, insieme alla famiglia, dal Mediterraneo all’Africa, dal Sud America ai Caraibi. Parla fluentemente francese, inglese, spagnolo e italiano. Nel 1989 ha conseguito il diploma presso il Conservatoire National Supérieur d’Art Dramatique di Parigi. E’ stato sposato con l’attrice statunitense Vera Ann Farmiga, conosciuta sul set della serie televisiva Roar.

Carriera

La sua carriera di attore ha inizio in Francia. Lavora in teatro, in televisione e nel cinema accanto a importanti nomi come il grande attore versatile Michel Serrault e Isabelle Huppert. Alcuni film del periodo francese: Adieu je t’aime, regia di Claude Bernard-Aubert (1988); La révolution française, regia di Robert Enrico e Richard T. Heffron (1989); La vengeance d’une femme, regia di Jacques Doillon (1990).
Nel 1992 si trasferisce negli Stati Uniti. Ancora grandi nomi vicino a lui. In teatro recita insieme ad attori del calibro di Al Pacino (in Salome) e Julie Taymor (in Titus Andronicus e in The Green Bird). Anche in America Roché lavora per il grande e piccolo schermo.

Cinema
1992 – L’ultimo dei Mohicani (The Last of the Mohicans), regia di Michael Mann.
1997 – The Peacemaker, regia di Mimi Leder
1998 – Into my heart, regia di Sean Smith e Anthony Stark
2002 – Never Get outta the Boat, regia di Paul Quinn
2005 – Seagull, regia di Louis Nader
2006 – We Fight to be Free, (Short Film), regia di Kees Van Oostrum
2006 – Il destino nel nome (The namesake), regia di Mira Nair
2007 – La leggenda di Beowulf (Beowulf), regia di Robert Zemeckis
2007 – New York City Serenade, regia di Frank Whaley
2007 – What we do is secret, regia di Rodger Grossman
2011 – Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno (The Adventures of Tintin: The secret of the Unicorn), regia di Steven Spielberg
2012 – Safe House – Nessuno è al sicuro (Safe House), regia di Daniel Espinosa.

Dal 1996 ad oggi (2012) Roché ha recitato in molteplici tv show e miniserie.
Apparizioni in un singolo episodio: New York Undercover, ep. 3×07 – Domenick Rallo (1996); Sex and the City, ep. 1×09 – Jerry (1998); Law & Order, ep. 10×07 – Ken Taylor (1999); Touching Evil, ep. 1×05 – Stephen Laney (2004); Charmed, ep. 7×14 – The Sorceror (2005); Alias, ep. 4×08 – Willem Karg (2005); CSI, ep. 5X11 – Josh Frost/Moriarty (2005); The Unit, ep. 1×13 – Colonel Leclerq (2006); The Mentalist, ep. 1×13 – Shirali Arlov (2009); Grimm, ep. 1×18 – Edgar Waltz (2012); Unforgettable, ep. 1×16 – Victor Cushman (2012)

Film e miniserie per la tv
The Hunley, regia di John Gray (1999); Baby, regia di Robert Allan Ackerman (2000); The Crossing, regia di Robert Harmon (2000); Haven – Il rifugio, regia di John Gray (2001); Benjamin Franklin, regia di Ellen Hovde e Muffie Meyer (2002); Earthsea, regia di Robert Lieberman (2004).

Il record di puntate interpretate da Roché in una serie tv spetta a General Hospital: l’attore è apparso, infatti, in ben 299 episodi nel ruolo del criminale Jerry Jacks. 19 sono invece le puntate, per la prima e unica stagione della serie fantascientifica Odissey 5, in cui Roché interpreta Kurt Mendel (2002-2003). In Roar, un tv show ambientato nel 400 d.C. in uno scenario apocalittico alla Mad Max, l’attore è Longinus (11 ep.; 1997). Nella seconda e terza stagione di Fringe lo vediamo interpretare Thomas Jerome Newton, leader dei mutaforma (8 ep.; 2009-2010). In Supernatural è, invece, l’angelo Balthazar (6 ep.; 2010-2011). Nel 2011 Roché fa il suo ingresso a Mystic Falls nel ruolo di Mikael padre degli Originari. Solo 5 episodi per lui e altrettanti nella serie di genere poliziesco Criminal minds dove interpreta l’agente Clyde Easter. In Big Apple, serie tv del 2001, veste i panni di Vlad in 4 episodi.

Curiosità 

– In General Hospital ha recitato in russo, spagnolo e francese; nel pilot di Odissey 5 in francese.

    Lascia una risposta